visitare la sardegna

Visitare la Sardegna: un luogo dove vivere emozioni uniche

Ecco un ipotetico tour per ammirare i luoghi più belli della Sardegna

Una terra che regala paesaggi mozzafiato e un fascino selvaggio che non ha tempo. Visitare la Sardegna significa per ogni turista vivere emozioni che, difficilmente, possono essere provate in qualsiasi altra parte del mondo. L’isola, la più estesa del Mar Mediterraneo dopo la Sicilia, è caratterizzata da un mare da sogno, paesaggi lunari e scorci incredibili che lasciano a bocca aperta chiunque abbia la fortuna di osservarli. Culla della civiltà nuragica e depositaria di una storia che la rende unica sia da un punto di vista etnico che linguistico, è una regione speciale a partire dal suo Statuto.

Grazie al clima e alle sue meraviglie è anche una delle mete più gettonate dal jet set internazionale, soprattutto durante la stagione estiva. Ma quali sono i posti da vedere in Sardegna? Proviamo a tracciare un itinerario creato ad hoc per vivere nel profondo questa terra piena di tradizioni e luoghi spettacolari.

L’arcipelago della Maddalena, un paradiso terrestre

Ipotizziamo di imbarcarci dall’Aeroporto Internazionale Leonardo da Vinci di Fiumicino e di atterrare ad Olbia, città che si trova nel Nord della Sardegna. Da questo punto di partenza ci si potrebbe dirigere verso la Costa Smeralda, uno dei luoghi più esclusivi della regione. Residenze di lusso, “movida” senza freni e serate eleganti si fondono perfettamente con la sua vegetazione tipicamente mediterranea di un inestimabile valore naturalistico. Spostandoci di poco si può scegliere di visitare un autentico paradiso terrestre: l’Arcipelago della Maddalena. I “Caraibi d’Italia”, questo l’altro nome con il quale è conosciuto, è un’esplosione di colori. Dall’azzurro del mare al bianco della sabbia fino al rosa delle rocce, a questo gioiello sardo appartengono circa 60 isole.

Tra le principali troviamo:

  • Caprera
  • Budelli
  • Santa Maria
  • Razzoli
  • Spargi

Lasciando la Gallura poi potremmo continuare a visitare la Sardegna dirigendosi più a Sud dove troviamo Alghero. Città di origine catalana cinta da possenti mura, si trova in provincia di Sassari e ogni anno accoglie molti turisti che ne apprezzano sia le meraviglie del mare che una cultura unica e particolare.

Visitare la Sardegna: Tharros e l’Isola del Mal di Ventre

Spostiamoci ancora verso Sud ed arriviamo nella parte centrale della Sardegna, più precisamente ad Oristano. Qui si possono dedicare anche diversi giorni sia agli interessi naturalistici presenti, come ad esempio gli stagni di Cabras, che archeologici. Tra questi ultimi una citazione la merita Tharros, città che racchiude più di due millenni di storia essendo stata prima insediamento nuragico, poi fortezza cartaginese, urbs romana, capoluogo bizantino e capitale arborense.

Una volta giunti nella zona occidentale, l’Isola del Mal di Ventre deve rappresentare una sorta di tappa obbligatoria. Il suo nome è legato al vento “cattivo” che ne ha cambiato i connotati originari. Potremmo definirlo come un regno incontrastato della natura, la quale si esprime in tutta la sua forza e bellezza. Da molti esperti considerato come il mare più incontaminato d’Italia, passare del tempo sulle sue spiagge composte da sabbia a chicchi di riso, sarà un’esperienza indimenticabile.

Il Sud dell’isola

Se la volontà è quella di visitare la Sardegna, il Sud non può assolutamente mancare. Spiagge da sogno e acque che portano alla memoria i paradisi tropicali. Una volta arrivati a Cagliari, andate verso Ovest, dove troverete molte baie che si alternano a verdi promontori e torri spagnole.

Proseguendo il percorso si arriva poi a Pula, un piccolo centro rurale con il sito archeologico di Nora, la città più antica dell’isola. Luogo ideale per chi è appassionato di archeologia ma anche di immersioni. E poi via, fino a Porto Teulada. Qui si godrà di uno degli scenari più affascinanti dell’intera costa sarda. Sette chilometri di sabbia che si immergono in acque dal colore intenso che va dall’azzurro al turchese.

Non c’è modo migliore per chiudere questo ipotetico tour con una spiaggia capace di togliere il fiato: Porto Giunco, habitat che ospita fenicotteri rosa e altre specie di uccelli molto rare. Salendo il promontorio che domina questo luogo, dove sorge una torre aragonese, ci si trova davanti ad uno spettacolo senza pari: un doppio campo azzurro, praticamente “due mari” separati da una striscia di sabbia chiara e sottile.

Stai partendo e vuoi lasciare la tua auto in totale sicurezza? Affidati a Your Paradise Park

Se hai deciso di visitare la Sardegna partendo dall’Aeroporto di Fiumicino, ma non sai dove lasciare la tua auto, la soluzione ideale per le tue esigenze si chiama Your Paradise Park. Siamo una struttura, presente anche negli scali di Milano Malpensa e Punta Raisi a Palermo, leader nel settore e con tanti anni di esperienza alle spalle. Scopri i nostri servizi oppure prenota direttamente dal nostro sito il tuo parcheggio custodito.

Lascia un commento

X
Nuova prenotazione